• info@sceglidiesserefelice.it

La felicità è un modo di viaggiare

La felicità è un modo di viaggiare

Per la maggior parte delle persone la felicità è condizionata ad un evento particolare che permette di provare l’emozione della felicità…..è una felicità vincolata a qualcosa, è una reazione emotiva inconscia ad eventi esterni (ho avuto la promozione e sono felice, sono felice perché mi sono comprato la macchina nuova, sono triste perché non posso vedere gli amici, sono triste perché ho perso la gara,…..).

Balance, beratung, beurteilung, bewertung, business, emotion, erfolg, Trainer, erfolgreich, feedback, froh, fröhlich, gefühl, gefühle, glück, Coaching, glücklich, gut, karriere, kunden, lachen, meinung, mitarbeiter, motivation, mut, plan, Rezension, schlecht, service, smiley, smilie, trauig, männchen, trauigkeit, umfrage, unglücklich, veränderung, weinen, zufrieden, zufriedenheit, wandel; stimmung

Ma come si fa ad agire consapevolmente e non a reagire?

Bisogna imparare a capire che ogni reazione e ogni emozione la creiamo noi attraverso la nostra personale rappresentazione mentale dell’esperienza. Dobbiamo diventare consapevoli del nostro stato emozionale (e, per esperienza personale, ci vuole molto allenamento): dipendono solo da noi le nostre emozioni, non da eventi esterni.

Quanta energia sprechiamo a reagire a quanto ci accade con emozioni come rabbia, paura, tristezza….Dobbiamo imparare a guidare le nostre emozioni invece di essere dominati da esse.

Impariamo ad agire invece di reagire….scegliamo una vita piena di emozioni belle.

La felicità è una scelta, assumiamoci la responsabilità di essere felici!

Seguimi e metti mi piace su:
200
Gian Paola Grassi

4 pensieri su “La felicità è un modo di viaggiare

MassyPubblicato in data3:12 pm - Set 11, 2015

Bello, fa riflettere…
Grazie

fillyPubblicato in data7:29 pm - Set 11, 2015

Eh si’ non reagire impulsivamente e’ la cosa piu’ difficile da controllare ma non rischiamo di accumulare troppa rabbia per situazioni dove avremmo voluto reagire e non l’ abbiamo fatto?

    adminPubblicato in data8:13 am - Set 28, 2015

    Come ben capiva Aristotele, nella sua Etica nicomachea: “colui quindi che si adira per ciò che deve e con chi deve, e inoltre come, quando e per quanto tempo si deve, può essere lodato!”, il problema non risiede nello stato d’animo in sè, ma nell’appropriatezza dell’emozione e della sua espressione. Cioè quell’attitudine fondamentale chiamata intelligenza emotiva: essa comprende, ad esempio, la capacità di tenere a freno un impulso, di sviluppare empatia, di gestire senza scosse le relazioni con gli altri…..il punto è dunque: come portare intelligenza nelle nostre emozioni!
    Dobbiamo imparare le capacità emozionali e sociali delle quali abbiamo bisogno per esercitare il controllo sulla nostra vita.

Carolina CecchinatoPubblicato in data6:49 am - Set 28, 2015

Quanti danni causa l’impulsività……e tutti ci si ritorcono contro!!
Imparare a gestire le proprie emozioni diventa fondamentale se non si vuole essere noi i primi “nemici” di noi stessi!!! 🙂

Invia il messaggio

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 51.155 spammer.

Ti piace il mio blog? Condividi i contenuti :-)